Ottobre Rosa

Ideata da  Evelyn H. Lauder  25 anni fa viene riproposta in tutto il mondo, anche quest’anno nel mese di ottobre, la campagna internazionale contro il tumore al seno. Il nastro rosa, segno distintivo di questa campagna, sarà presente in tantissime iniziative pubbliche e private per permettere alle donne di accedere più facilmente a visite di controllo per favorire la prevenzione e sensibilizzare le stesse al problema. Con  l’illuminazione in rosa del Duomo di Milano in Italia si è dato inizio a questa iniziativa seguita da molti dei monumenti più noti e rappresentativi al mondo, con lo scopo di accendere i riflettori su un tema di così grande impatto.  Ogni anno in Italia sono circa 50mila le nuove diagnosi di tumore al seno, nemico numero uno delle donne. Oggi però grazie alla diagnosi precoce, la percentuale di sopravvivenza a cinque anni delle donne colpite dal tumore al seno ha raggiunto l’85,5% (dati AIOM e AIRTUM, I numeri del cancro in Italia 2016). Per fare, quindi, prevenzione, informazione e sensibilizzazione sono necessarie iniziative ad hoc.

22519167_1715133295186241_7258673742464307079_n

La Komen Italia ha fatto partire il primo ottobre da Brescia La “Carovana della Prevenzione”,  il nuovo progetto ideato congiuntamente dalla Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli  per offrire gratuitamente prestazioni cliniche e diagnostiche di prevenzione, soprattutto alle categorie più svantaggiate, su tutto il territorio nazionale e prevede lo svolgimento di 28 “Giornate Itineranti”.

A Roma le iniziative sono tantissime vi segnalo quelle della ASL Roma 2 che offre alle donne nella fascia d’età 45-49 la possibilità di sottoporsi gratuitamente alla mammografia in collaborazione con l’Associazione Donne Operate al Seno Onlus – Comitato di Roma (ANDOS) per fornire informazioni sulla prevenzione oncologica e indicazioni appropriate.

22809720_1753971814910641_2119501240_n

L’attività si svolgerà presso l’Ospedale Sandro PERTINI – Via Monti Tiburtini, 385 Percorso Senologico – Palazzina B piano terra nelle giornate di Sabato 7 – Sabato 14 – Sabato  21 – Venerdì 27 OTTOBRE,  Sabato 4 – Sabato 11 – Sabato 18 – Sabato 25  NOVEMBRE e presso il C.T.O. Via San Nemesio, 28 – Piano terra nelle giornate di Sabato 7  – Sabato 14 – Sabato  21 – Sabato 28 OTTOBRE,  Sabato 4 – Sabato 11 – Sabato 18 – Sabato 25  NOVEMBRE. Per prenotare si può telefonare al numero verde 800.405051

#Insieme si può vincere

Questo lo slogan che ha animato la mattina di sabato 6 maggio scorso  presso il Comune di Bracciano in occasione della cerimonia di conferimento di encomio alla Squadra di Velia da parte dell’amministrazione comunale.

La  motivazione di ENCOMIO :

per il fattivo contributo rivolto a promuovere la cultura della prevenzione oncologica sul territorio Sabatino e della Tuscia, per il concreto sostegno alle tante donne che affrontano la malattia tumorale e per l’apporto costante teso a rendere la patologia sempre più curabile, Fulgido esempio di nobili virtù civiche di umana solidarietà e generoso spirito di abnegazione”

consegnata dal vice sindaco di Bracciano alla Caposquadra Velia.

Presenti molti rappresentati delle associazioni locali come la C.R.I. (Gruppo Sabazio) e Donne in movimento, Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori E Ristoratori) ed Epulea e tante donne che hanno affrontato e stanno affrontando il cancro al seno.

Momenti di commozione con la lettura di apertura dedicata alla rinascita e alla speranza effettuata dall’attrice Paola Lorenzoni a cui ha fatto seguito un interessante relazione del dott. Stefano Magno che oltre ad introdurre la storia dell’oncologia ha sottolineato l’importanza delle medicine integrate in aggiunta ai farmaci tradizionali. A quest’ultimi il compito di debellare la malattia alle medicine integrate quello di migliorare e rinforzare la parte sana dell’individuo.

“Il tumore è sempre più frequente e siamo ben lontani dalla possibilità della sconfitta, ma è sempre più curabile e non sempre tumore è sinonimo di morte…Il tumore sta diventando una malattia cronica e serve un grande gioco di squadra..” ha incalzato il dott. Magno chiudendo il suo intervento con un proverbio africano: “Se devi andare veloce corri da solo, se devi andare lontano cerca dei compagni di viaggio”

In chiusura la lettura del Testamento di Velia che ha colpito nel cuore tutti i presenti che hanno applaudito per molti minuti grazie all’interpretazione molto sentita di Paola Lorenzoni.

Foto di rito ed un gustoso buffet hanno allietato il termine dell’incontro con il sottofondo musicale di Nicola Buffa alla chitarra e Max Straccini al sax.