Al supermerato fai scelte in “mindfulness”

Spesso si fa la spesa innescando il pilota automatico ovvero mettiamo nel carrello sempre gli stessi alimenti. In molti casi è un fatto di abitudini per altre le scelte si basano su motivi economici : impariamo a fare scelte consapevoli!

Sembra che stiamo scegliendo invece sono gli alimenti a sceglierci o meglio è il marketing che fa le scelte per noi. E non parlo solo della pubblicità che comunque influisce sui nostri acquisti, ma anche il posizionamento nello scaffale, scritte più o meno in evidenza, frecce colorate ed altri accorgimenti di cui non siamo consapevoli e che ci portano ad acquistare un prodotto invece che un altro.

Non di rado acquistiamo cose perché in sconto: “prendi due ne paghi uno”, “se ne acquisti 3 uno è in omaggio” ecc. Quasi mai ci concediamo il tempo per chiederci: è quello che voglio? È un qualcosa che mangio? Spesso acquistiamo con l’idea che si risparmino soldi, ma non sempre è quello il risultato. Se un succo di frutta in offerta contiene una quantità minima di frutta ed il resto sono acqua, coloranti e zuccheri aggiunti probabilmente non avremo fatto un buon affare e ne risente anche la salute. Meglio un succo di frutta 100% frutta che costa un po’ di più che ci fa bene che tre di scarsa qualità e quindi non abbiamo risparmiato nulla!

Trangugiare invece che gustare non è il giusto atteggiamento con il cibo. Dedicare un po’ più di tempo alle domande giuste prediligendo la qualità alla quantità permetterà di terminare un pasto con molta più soddisfazione e difficilmente si cercherà qualcos’altro dopo. Dico sempre alle mie pazienti che se devono fare un “peccato” lo devono fare bene. Non il barattolo di cioccolata spalmabile del discount, ma quella buona di qualità del negozio di prelibatezze!

Dobbiamo imparare a gustare e pretendere per il nostro corpo il meglio. Non per questo i costi aumenteranno, perché come dicevo poche righe più su sei se soddisfatto di un alimento te ne serve di meno e ci sarà meno spreco. Dovremmo fare quindi più attenzione alle etichette ed acquistare solo ciò che mangiamo e ci fa bene davvero. Naturalmente per fare una spesa in questo modo fermandoci ad ogni scaffale di ogni reparto ci vorrebbero ore. Una idea per iniziare a fare scelte responsabili (verso se stessi e le proprie esigenze) è quella di partire da un tipo di alimento che compriamo sempre ed iniziare a confrontarlo con altri prodotti simili che non abbiamo mai assaggiato e provando uno, due alimenti diversi per categoria ogni volta.

Bisogna comportarsi come un sommelier alla ricerca del vino giusto per intenderci! Degustando acquisisci maggior consapevolezza del gusto e porta a scoprire cose nuove e magari scoprire che ci piace molto un alimento mai provato o che quello abituale in realtà confrontato con un altro non è un gran che.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: